Home » Lifestyle uomo » I drink che non fanno ingrassare
drink non fanno ingrassare

I drink che non fanno ingrassare

In vacanza, si sa, scorre un po’ d’alcool di troppo, è inevitabile. Le feste in spiaggia, le serate nei bar, ogni volta siamo lì con il bicchiere in mano. Ma come tutti gli uomini attenti al fisico sanno, l’alcool fa ingrassare (oltre agli altri effetti collaterali, ma questa è un’altra storia). Esistono però alcune bevande e cocktail che potete provare senza che questi siano un pericolo per la vostra linea. Qui di seguito dunque vi indichiamo 23 drink che non fanno ingrassare che potete provare la prossima estate.

Birre e vino:

  • Bud Light: tra le birre più comuni, che si trovano anche all’estero, questa è una di quelle più leggere che esistano. Una bottiglia contiene appena 110 calorie e il 4,2% di alcool; la versione Premium 137 calorie e il 6% di gradi.
  • Heineken Light: la birra più leggera di tutte è però questa. Contiene appena 99 calorie ed il 3,2% di alcool.
  • Corona Light: anche la Corona ha un basso tasso di calorie, appena 99, ma una gradazione alcolica maggiore, ovvero il 4,5%; la versione standard invece di calorie ne ha 148.
  • Guinness: qui le calorie aumentano a 210, ma va considerato che la Guinness viene servita in pinte (una pinta è poco più di mezzo litro).
  • Vino rosso: un bicchiere di vino (da 140 ml) contiene 115 calorie e 4 grammi di carboidrati. Secondo gli esperti la quantità ideale è due bicchieri a cena per un uomo e uno per le donne.
  • Vino bianco: le calorie di un bicchiere con le stesse proporzioni del rosso sono 122.
  • Champagne: a sorpresa lo champagne contiene meno calorie del vino: una coppa ne contiene appena 85.

Cocktail:

  • Rum e Coca Light: il più classico dei cocktail. Per avere un impatto inferiore del classico Rum e Coca, si può chiedere di usare la Diet Coke, in modo che un bicchiere contenga appena 97,5 calorie.
  • Vodka e soda: anche questo è uno dei cocktail più classici, contiene appena 76 calorie. Attenzione a non mescolarlo con l’acqua tonica perché altrimenti le calorie salgono a 124. A seconda dei mix che si fanno in questo cocktail, le calorie potrebbero aumentare ma non di molto.
  • Tequila e soda: la tequila è probabilmente il liquore più estivo che ci sia. Il cocktail di base è quello che contiene meno calorie: tequila più acqua fredda più lime, per un totale di 105 calorie, circa 5 volte meno ad esempio di un Margaritas e 4 volte a meno di Tequila Sunrise.
  • Mimosa: considerato erroneamente un cocktail “da donne”, forse solo per il nome, è composto da champagne e succo d’arancia. Leggero e salutare, contiene appena 75 calorie.
  • Slim screwdriver: conosciuto forse meglio come vodka e succo d’arancia, dà semplicemente un tocco alcolico ad un succo di frutta. Ideale per chi non regge molto l’alcool o è nauseato dai sapori troppo alcolici. Le sue calorie sono appena 80 a bicchiere.
  • Mojito: altro classico, composto da succo di lime, zucchero e menta, si aggiunge rum e soda, anche se si può sostituire lo champagne al rum. Calorie: 122.
  • Whiskey e Coca Light: per chi vuol fare il duro con del whiskey senza però saperlo reggere, può “annacquarlo” con della coca light. Le calorie saranno mediamente 98 a bicchiere.
  • Vodka Martini: il cocktail di James Bond che contiene 3/4 di vermouth dry e 1/4 di martini, servito con cubetti di ghiaccio contiene appena 127 calorie. C’è anche la versione “poor” che al posto del vermouth contiene il ginger ale, ma di calorie ne ha ben 169.
  • Gin Martini: realizzato come prima, ma con il gin al posto del vermouth, contiene 160 calorie.
  • Scotch: a differenza di quello che si può pensare, un bicchiere di scotch contiene solo 97 calorie. A patto che non si versino più di due dita.
  • Manhattan: vermouth, bourbon, whiskey e bitter, shakerato con dei cubetti di ghiaccio, è un altro dei classici. Calorie: 164.
  • Jack Daniels: uno shortino di Jack contiene appena 65 calorie. Ma di solito è difficile fermarsi al primo…
  • Gin Tonic: se si utilizza di Diet Tonic le calorie sono 75, usando quello classico si sale a 124.
  • Slim Daiquiri: rum, fetta di limone ed uno sciroppo dolcificante artificiale fanno di questo cocktail una bontà da 125 calorie.
  • Black Russian: cremoso e gustoso, questo è uno dei cocktail che va per la maggiore. Si fa con vodka, Kahlua (liquore di caffè) e succo di frutta, spesso di arancia, e va servito con del ghiaccio. Le calorie sono solo 115.
  • White Russian: suo “cugino” comprende anche della crema che fa lievitare le calorie a 150.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *