tagli da evitare

Capelli: i tagli da evitare assolutamente

Ognuno ha il suo stile e le caratteristiche dei suoi capelli sono personali, ma non sempre tutti i tagli vanno bene per far colpo sulle ragazze. Se siete alla ricerca di un nuovo look e volete scegliere qualcosa che piaccia alle ragazze, oggi i barbieri offrono un’enorme possibilità di scelta. Eppure ci sono alcuni stili che bisognerebbe assolutamente evitare. Anche se l’apparenza non è tutto, far colpo su una donna con il taglio sbagliato rende tutto più complicato, per questo abbiamo chiesto consiglio ad alcuni dei principali hair stylist americani come Amanda Shackleton, hair stylist di Pierce Brosnan, Jovan Vitagliano, vincitore di un Emmy per il make-up e l’hairstyle, e Nisonja McGary, stylist di Tom Cruise, e qui di seguito trovate i principali tagli da evitare assolutamente se non volete restare single a vita.

Il riporto: il riporto è ormai passato di moda da almeno vent’anni, ed oltre a dare di vecchio, le donne si sentono un po’ prese in giro. Si sa infatti che il riporto è usato per coprire una zona della testa che è calva, quindi ormai perché nascondersi? Meglio un bel taglio rasato di questo riporto che, alla prima folata di vento, rischia di rendervi ridicoli.

La coda di cavallo: anche il codino è ormai fuori moda da oltre 10 anni. In particolare diventa ridicolo nei ragazzi che hanno pochi capelli. Oggi chi ha i capelli lunghi ha molta più scelta di qualche anno fa su come pettinarli, quindi evitate la coda in posti che non siano un campo da calcio.

Il falso spettinato: questa tecnica ormai è abusata e sta bene davvero a pochissime persone, quindi se non avete i lineamenti giusti che si adattano a questo taglio, meglio evitare.

Il marine: a meno che non siate militari, non ha senso il taglio da soldato

La palla da bowling: questo è un taglio che suggerisce come il ragazzo sia andato da un barbiere a buon mercato perché non è molto difficile da fare e non trasmette personalità. È il tipico taglio da ragazzino di 12 anni, non va bene per un uomo adulto o quasi.

Colpi di sole: lasciateli alle donne. I colpi di sole sugli uomini danno l’impressione che passiate troppo tempo dal barbiere, e alle donne non piace l’idea di un uomo che si cura per più tempo di loro, o peggio che passa ore nel salone di bellezza con la stagnola in testa.

Treccine: a meno che non siate un rapper, usare le treccine appiccicate alla testa non è una scelta molto saggia: vi farebbe sembrare ridicoli, come qualcuno che vuole apparire come non è. Le treccine stanno bene agli uomini di colore o agli artisti, non alla gente comune.

Scritte e disegni: farsi ritagliare i capelli con un disegno o una scritta (di solito sulla nuca) può risultare divertente, simpatico, ma poi alla lunga stanca. Questa tecnica è utilizzata per esempio dagli atleti o da chi, stando sotto i riflettori, vuole inviare un messaggio, non da un ragazzo normale che cerca di abbordare una ragazza normale.

Il mullet: si tratta di una tecnica con la quale i capelli sono corti davanti e lunghi dietro. Poteva andare di moda negli anni ’80, oggi è alquanto passata, solo un artista come Bon Jovi può ancora permettersela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *