dimagrire in bicicletta

Perdere peso in bicicletta: 5 utili consigli

Andare in bicicletta è un’attività che la maggior parte degli italiani compie per puro svago, per stare all’aria aperta, non di certo per perdere peso. Eppure, se esiste la cyclette in palestra, significa che si può dimagrire anche in sella alla bici. Non basta però inforcarne una e partire per far sì che si brucino calorie. Alcuni ciclisti professionisti ci vengono oggi incontro con dei consigli utili per cercare di trasformare questa scampagnata divertente in una vera e propria attività per perdere peso. Seguendo questi consigli infatti, se l’attività è fatta bene, si comincia a sudare già dopo 10 minuti di pedalata anche se la temperatura intorno a voi è sotto lo zero, e si può arrivare a consumare anche 1500 calorie all’ora! Vediamo dunque quali sono i consigli per perdere peso in bicicletta.

1 – Il percorso: andare in bicicletta sull’asfalto di certo non è l’attività migliore per perdere peso. In città infatti non si può andare a velocità sostenuta, si respira smog, si fa poca fatica e ci sono molti limiti di sicurezza. Non c’è un percorso ideale per tutti però, dunque ognuno deve trovare il suo. Il requisito fondamentale è che si tratti di un percorso naturale, che sia in campagna o in montagna, l’importante è che il terreno sia irregolare, non asfaltato o cementato, meglio ancora se morbido e bagnato. E non fatevi intimorire dalla neve per terra: è uno stimolo in più per dimagrire.

2 – L’abbigliamento: indossare l’equipaggiamento adatto è importante come per ogni sport. Se fuori la temperatura è bassa, anche vicina o sotto lo zero, bisogna vestirsi di conseguenza, ma comunque non troppo pesanti. Bisogna infatti pensare che stai spingendo tanto, stai facendo tanta attività fisica, e così dopo pochi minuti non sentirai più il freddo. Se ti sarai vestito troppo pesantemente, rischi di sudare e prenderti un malanno. Può sembrar strano ma ci si può surriscaldare anche in inverno. Il consiglio è di vestirsi a strati e così, man mano che ci si riscalda, si può togliere la maglia di cotone (che riscalda e trattiene l’umidità), poi via il pile sintetico e cerca di restare con dei tessuti leggeri una volta entrato in temperatura.

3 – Pedali: il consiglio sulla bicicletta è di utilizzare pedali piatti perché aderiscono meglio a qualsiasi tipo di calzatura e così vi consentono di poter pedalare al meglio sia con gli scarpini da professionista che con gli scarponi da sci.

4 – Pneumatici: riducete la pressione delle gomme. Gli pneumatici delle mountain bike non devono mai essere troppo gonfi perché, essendo anche molto sollecitati, rischiano di scoppiare. Una gomma un po’ sgonfia invece tiene meglio la strada e vi fa fare più fatica quando dovete pedalare. Non c’è una pressione sempre giusta, adeguatela al terreno, alla scivolosità e alla vostra preparazione atletica.

5 – Rimani sul sellino: spesso i ciclisti non professionisti sono tentati di alzarsi dal sellino e pedalare da una posizione quasi in piedi. Quando ci si alza però, si trasferisce il peso sulla ruota posteriore, e questo può far perdere la trazione, lo slancio, specialmente quando si affrontano le salite. Pensate così di dare maggior peso sul pedale diminuendo la fatica in salita, ma in realtà state ottenendo l’effetto contrario. Dunque rimanete ben seduti e…pedalare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *