Home » Bellezza uomo » Capelli bianchi prima dei 30 anni? Ecco perché accade
cause capelli bianchi precoci

Capelli bianchi prima dei 30 anni? Ecco perché accade

Contenuto dell'articolo

Questa mattina vi siete guardati allo specchio e avete visto qualcosa che non vi è piaciuto affatto: un ciuffo di capelli ha preso uno strano colorito grigio o bianco. È probabile che sparisca, che resti isolato, o che le chiazze grige si allarghino sempre più. Il problema è che non avete nemmeno 30 anni (o addirittura nemmeno 20), e cominciate a preoccuparvi: perché ciò accade? Com’è possibile che compaiano i capelli bianchi quando siete ancora giovani? In realtà non è un’eventualità così rara.

Le cause più comuni dei capelli bianchi prima dei 30 anni.

La causa più probabile per la quale vi stanno comparendo i primi capelli bianchi si chiama stress. Uno o più esami (non è raro vedere capelli bianchi nel periodo precedente agli Esami di Stato), difficoltà sul lavoro e simili comportano uno stato di stress che, tra gli effetti collaterali, comprende anche l’incanutimento dei capelli. Il motivo è fisiologico: la pressione sanguigna varia e non raggiunge più il cuoio capelluto come prima. In questo modo i capelli perdono di melanina e si schiariscono.

L’altra causa molto probabile è l’ereditarietà. Anzi, secondo il dottor Jeffrey Benabio, MD, Direttore Medico dell’Healthcare Transformation al Kaiser Permanente di San Diego, California, è la ragione più comune. Solitamente il processo di ingrigimento dei capelli comincia intorno ai 35 anni e si conclude intorno ai 50. Ma se la causa è ereditaria può anche cominciare a manifestarsi dopo i 20 anni. Se vostro padre o vostra madre non hanno i capelli bianchi non è detto che il fattore ereditario possa essere escluso. A volte infatti alcuni tratti del DNA saltano una generazione nella manifestazione: in pratica vengono trasmessi per esempio da vostro nonno a vostro padre senza però che i suoi capelli si incanutiscano, e poi vostro padre lo trasmette a voi, e in voi il gene si manifesta.

Esistono però altre cause legate a fattori esterni che portano ad avere i capelli bianchi. Se il processo di incanutimento è molto rapido, può essere la manifestazione di una carenza di vitamina B12, di problemi alla tiroide o di un tipo di anemia.

Perché i capelli diventano grigi

I capelli cominciano a diventare grigi, e poi bianchi, perché le cellule del pigmento, chiamate melanociti, che si trovano alla base del follicolo pilifero, smettono di produrre colore. Così, naturalmente e senza una causa scatenante. La scienza ancora dibatte sul perché ciò accada. Tra le ipotesi che si fanno c’è anche quella metabolica legata all’enzima catalasi che scompone il perossido di idrogeno. Quando la catalasi riduce la sua funzione per cause naturali, si blocca la produzione di perossido di idrogeno che a sua volta produce il pigmento, e tutto ciò porta al cambiamento di colore dei capelli.

Ad ogni modo il dottor Benabio tiene a rincuorare tutti gli uomini i cui capelli diventano bianchi: è normale e non avete una malattia preoccupante (esclusi i casi elencati sopra di problemi alla tiroide o anemia). Si tratta semplicemente di un cambiamento nel corpo umano.

Cosa fare quando i capelli diventano bianchi

Purtroppo, se il processo di incanutimento dei capelli non è legato a fattori esterni, l’unica cosa da fare è rassegnarsi. Potete provare a rasarvi a zero o a tingervi i capelli, ma non c’è un modo per invertire il processo. La scienza sta studiando il modo per effettuare un trapianto di follicoli per far ripartire la pigmentazione, ma ancora non ci sono risultati definitivi che possano essere applicati sugli esseri umani. Abbracciate dunque l’idea di avere i capelli bianchi per tutta la vita, dopotutto essi portano anche dei vantaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *