quantità zucchero giornaliera

Perché eliminare lo zucchero dalla dieta è una scelta non salutare

Lo zucchero ha una cattiva reputazione tra i salutisti. Sono in molti infatti che, sperando di mantenersi in forma oppure volendo perdere qualche chilo, iniziano con l’eliminare lo zucchero dalla dieta. Purtroppo non c’è una scelta più sbagliata di questa. Va specificato che lo zucchero è da sempre collegato all’obesità, e forse è questo il motivo per cui oggi si demonizza. Ma il collegamento è dovuto al fatto che le persone obese mangiano spesso tanti zuccheri, sotto forma di dolci, e quindi ne abusano. E come sappiamo, ogni tipo di abuso, anche quello del cibo più salutare del mondo, fa male.

In realtà secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), nella dieta di un adulto lo zucchero rappresenta appena il 5% dell’apporto calorico quotidiano. Secondo la scienza un taglio netto dello zucchero dalla dieta può avere degli effetti controproducenti. Addirittura fatali. Lo spiega bene il biochimico Leah Fitzsimmons al Mail Online:

Tagliare tutto lo zucchero dalla dieta è molto difficile. Frutta, verdura, latticini e sostituti dei prodotti lattiero-caseari, uova, alcol e noci contengono tutti zucchero, e dovrebbero essere sostituiti da diverse carni e cibi grassi, sicuramente non molto sani.

Di certo non sarà il cucchiaino di zucchero nel caffè ad uccidervi, tutt’altro. Lo zucchero infatti è presente in una quantità enorme di cibi. Per esempio se si vuole fare i salutisti e diventare vegani o vegetariani, diventa impossibile fare a meno della frutta e della verdura. Un aiuto in questo senso può invece provenire dalla consapevolezza dell’esistenza di diversi tipi di zucchero. Esiste lo zucchero semolato, ovvero quello raffinato bianco che è anche il più diffuso, ma ci sono anche quello grezzo, quello di canna o lo zucchero a velo, tutti zuccheri più digeribili e meno dannosi dello zucchero tradizionale.

Ma soprattutto bisogna essere consapevoli che il nostro corpo, per funzionare correttamente, ha bisogno di zuccheri. Secondo il Dr. David Katz, direttore della Yale University Prevention Research Center, lo zucchero è il “cibo preferito dal nostro corpo”. Questo però non vuol dire che ne dobbiamo mangiare tanto. Serve al nostro cervello per mantenere la lucidità e ai muscoli per avere energia. Ma giusto lo stretto necessario.

A questo punto la domanda da porsi è: quanto zucchero serve al nostro corpo? Quant’è la quantità considerata eccessiva? Secondo l’American Heart Association per le donne la quantità corretta giornaliera equivale a 24 grammi (circa un paio di porzioni di frutta al giorno), per gli uomini 36. La maggior parte delle persone ne consumano troppo perché non sanno che è già contenuto in frutta e verdura, e così mangiano tanti dolci o prendono 8 caffè al giorno, con annessa zolletta di zucchero. Questi sono comportamenti sbagliati, come è sbagliato smettere si assumere del tutto zuccheri. Secondo il prof. Rachel K. Johnson, docente di nutrizione presso l’Università del Vermont a Burlington, non c’è bisogno di evitare gli zuccheri contenuti nei frutti perché sono “zuccheri buoni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *