assumere vitamina d

Vitamina D: come assumerla quando si lavora tutto il giorno

Molti sapranno che la vitamina D è fondamentale per la nostra salute. E che il metodo più naturale e semplice per assumerla è stare esposti al sole. Ma la domanda da un milione di dollari è: se mi sveglio all’alba per andare a lavorare e torno a casa la sera, come faccio ad espormi al sole? La domanda è lecita, tantissimi di noi sono costretti in luoghi chiusi come uffici e fabbriche per tutto l’arco della giornata, e quindi assumere la vitamina D diventa molto complicato. Non basta una passeggiata al parco la domenica per recuperare il tempo perduto (anche se aiuta). Niente paura comunque, c’è un rimedio a tutto.

Alimentazione e integratori

Anche se in quantità inferiori all’esposizione solare, la vitamina D si può assumere anche attraverso gli alimenti. Sia i cibi che gli integratori da farmacia però non devono essere sostituti del sole, e quindi non rinunciate ad esporvi alla luce solare, appena potete. Gli alimenti in cui si trova vitamina D sono prima di tutto alcuni tipi di pesce, tra i quali:

  • salmone
  • sgombro
  • tonno
  • sardine
  • olio di fegato di merluzzo

Oltre a questi ci sono anche i latticini che molte volte vengono rinforzati con vitamina D. I casi più comuni, presenti in quasi tutti i supermercati, rappresentano il latte a lunga conservazione (ma dev’essere specificato sulla confezione), altrimenti anche alcuni tipi di cereali e formaggi. Alcuni tipi di formaggi (come la ricotta) contengono naturalmente piccole quantità di vitamina D, come la contengono i tuorli d’uovo, il fegato di manzo, il suino, i funghi e la margarina.

Questi alimenti contengono quantità basse di vitamina D, e così è consigliabile anche, dopo un controllo medico, assumere anche quantità variabili di integratori. Quelli migliori attualmente in commercio sono quelli di vitamina D3 che riescono a produrre un effetto migliore nel sangue rispetto a quelli D2, ad ogni modo il vostro medico potrà indicare sicuramente quali sono i prodotti migliori. Prima di prendere gli integratori è infatti consigliabile sottoporsi ad un esame del sangue per valutare se i livelli di vitamina D sono troppo bassi.

L’importanza della vitamina D

La vitamina D è fondamentale per una vita in salute. Gioca un ruolo chiave nella crescita, ma anche in età adulta riveste un’importanza vitale. Per le persone che sono in forma, assumere vitamina D significa riuscire a prevenire mal di schiena, pressione alta, problemi di infertilità, obesità e persino può avere effetti sulla memoria e sull’umore. Nelle persone invece con alcune malattie può ad esempio ridurre i sintomi e rallentare il decorso di condizioni come il diabete e l’artite, e può anche combattere l’osteoporosi, una malattia che colpisce le persone di mezza età nelle quali le ossa si indeboliscono e si rompono più facilmente. Inoltre alte dosi di vitamina D possono aiutarvi a mantenere alti i livelli di energia e ad evitare una condizione di malessere psico-fisico derivante molte volte dallo stare in posti chiusi per tante ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *