stile over 50

Come vestirsi bene dopo i 50 anni

L’età passa per tutti, dobbiamo accettarlo, e per affrontare gli “over 50” nel miglior modo possibile, il primo passo che dobbiamo compiere è accettare l’idea che non siamo più dei ragazzini e, di conseguenza, non possiamo più vestirci come una volta. Al bando dunque il modo di vestire giovanile come jeans e t-shirt, meglio optare per qualcosa di più maturo. In questo articolo vi aiutiamo con la scelta per permettervi di essere sempre alla moda e vestiti al meglio dopo i 50 anni.

Cose da NON indossare

Prima di capire quali sono gli abiti che dovremmo indossare, forse è il caso di capire quelli che dovremmo evitare. Prima di tutto vi consigliamo di evitare i fashion blog per trovare dei consigli. Nella maggior parte dei casi i fashion blogger sono poco più che ragazzini, e in ogni caso sono persone molto giovani, quindi daranno consigli per un pubblico più o meno loro coetaneo e possono solo confondervi le idee.

Per quanto riguarda i capi di abbigliamento, come detto evitate le magliettine, in particolare quelle aperte, quelle senza i bottoni e anche i tagli di capelli “originali”. Altra cosa da non fare è bandire i colori dal guardaroba. Chi l’ha detto che dopo i 50 anni ci si veste solo di grigio o di nero? Soprattutto d’estate nessuno vi vieta di indossare una camicia hawaiana o di avere inserti floreali sui capi d’abbigliamento. Certo, bisogna mescolare i colori con più prudenza, ma non è sbagliato indossare capi colorati. Evitate anche capi troppo larghi, sono brutti già a 20 anni, figuriamoci dopo.

Cosa indossare dopo i 50 anni

Il prossimo consiglio che vogliamo darvi è di trovare un paio di marche che fanno al caso vostro. Brand che vestono gli uomini over 50 per fortuna non mancano, e dunque può aiutarvi individuare quelle 2-3 marche che possano conciliare lo stile con il  vostro gusto e la disponibilità economica. Se ancora non siete molto convinti delle marche, i commessi nei negozi di abbigliamento potranno sicuramente indicarvene qualcuna o qualche capo adatto a voi.

Evitate gli stereotipi, ma anche il contrario, cioè andare troppo controcorrente. In entrambi i casi sembrereste o troppo vecchi o dei vecchi che vogliono sembrare giovani. Preferite l’eleganza senza strafare, dunque pantaloni e camicia o polo, maglione e abiti un po’ più seri. Se non è necessario, evitate la cravatta e meglio vestirsi casual che indossare un abito. Ok anche per i blazer, mentre le scarpe non devono essere di un modello specifico, basta che non siano da ginnastica. Preferibili i mocassini, mentre al mare evitate i sandali, meglio ciabatte tradizionali.

Sono importanti anche gli accessori, come per esempio i cappelli che possono essere un po’ più giovanili (ovviamente non il berretto), ma distanti dal modello “da nonno”. Ok allo smartphone che vi fa comunque stare al passo con i tempi, così come il tablet, mentre l’orologio non dev’essere digitale, è troppo da adolescenti. Anzi, dovreste averlo abbandonato già almeno vent’anni fa. In generale per gli accessori vale la regola che vale sempre, ma in questo caso è ancora più restrittiva: non abusarne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *