Home » Bellezza uomo » Rasatura: alcune informazioni che tutti gli uomini dovrebbero sapere
rasatura

Rasatura: alcune informazioni che tutti gli uomini dovrebbero sapere

Contenuto dell'articolo

Si fa presto a dire “farsi la barba”. In realtà questa semplice e comune pratica non è tanto da prendere alla leggera. C’è chi la fa male, chi si fa male, chi non sa proprio radersi e chi invece sa farlo, ma ha tanti dubbi. Non a caso i barbieri si tramandano trucchetti e conoscenze di generazione in generazione, tanto che il lavoro del barbiere è considerata quasi un’arte. Come mai? Perché i barbieri probabilmente conoscono alcune informazioni che tutti gli uomini dovrebbero sapere, ma che molto probabilmente non sanno sulla rasatura.

Prima della rasatura

Prima di cominciare a rasarsi è consigliabile lavarsi la faccia con un detergente mirato o uno scrub per il viso. Attenzione però ad usare detergenti appositi per il volto maschile perché la normale saponetta può seccarvi la pelle e facilitare i tagli. Importante è anche la scelta del rasoio. Qualcuno può dirvi che i rasoi sono tutti uguali, ma chiaramente non è così. Alcuni marchi multilame tagliano la barba meglio di altri. Inoltre i rasoi più scadenti necessitano di passare la lametta più volte sullo stesso punto, aumentando l’irritazione. La scelta migliore è il rasoio bilama o quella da barbiere, ma prima bisogna imparare ad usarli e non è semplice come per i rasoi da supermercato. Se utilizzate la lama estraibile, ricordate di cambiarla ogni 3-4 utilizzi

Infine, per spalmarsi la schiuma da barba non è necessario il pennello, è tutta una questione di abitudine. Ci sono alcuni uomini che si sentono maggiormente a proprio agio con il pennello, altri a spalmarsi la schiuma con le mani. Scegliete ciò che vi fa sentire meglio. Inutile mettere più schiuma: non è detto che mettere più schiuma da barba equivalga ad una rasatura migliore. Anzi, secondo i barbieri è più efficiente l’olio o il gel da barba della schiuma.

Durante la rasatura

La maggior parte delle rasature andrebbero fatte nella direzione di crescita del pelo. È però importante sapere che non tutti i peli crescono nella stessa direzione e non per tutti la direzione è la stessa. Il contropelo si può fare semmai solo a fine rasatura per avere una pelle più liscia o togliere quelle piccole macchie di pelo ostinate. Se vi tagliate facilmente, è probabile che ciò sia il risultato di una pelle secca o dei peli troppo duri. Provate a radervi sotto la doccia quando tutto è più morbido e facile da gestire. Inoltre provate a dare colpi di rasoio più brevi, a pulire spesso la lama, a riscaldare e ammorbidire la pelle prima della rasatura e ad utilizzare del gel trasparente al posto della schiuma per permettervi di vedere bene dove andate ad agire con la lametta.

Il tempo medio della rasatura in casa dev’essere di 10-12 minuti circa. La tempistica varia a seconda delle proprie capacità e gusti, ma sappiate che se ci mettete di meno, forse state andando troppo veloci e rischiate di tagliarvi, se ci mettete di più ve la state prendendo un po’ troppo comoda, anche se non dovrebbero esserci conseguenze importanti.

Dopo la rasatura

Una volta finita la rasatura, non siete ancora pronti per lasciare il bagno. Evitate i dopobarba alcolici perché bruciano la pelle e la seccano. Meglio un balsamo o un gel che placano i bruciori e reidratano la pelle. Se utilizzate una lama riutilizzabile, ricordate di sciacquarla accuratamente sotto acqua calda e con del sapone liquido. Se vi è capitato di avere peli incarniti, potete usare dello scrub per il viso o un esfoliante. Se nemmeno così ci riuscite, provate a tirare via i peli con una pinzetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *