Home » Benessere uomo » Alcuni cibi che danno energia, contro il caldo!

Alcuni cibi che danno energia, contro il caldo!

Contenuto dell'articolo

Si sente spesso dire che i cibi che danno energia sono quelli più calorici e pesanti da digerire, in realtà tanti alimenti ci consentono invece di rimanere attivi, pimpanti e allo stesso tempo leggeri. Si tratta ovviamente di frutta e verdura oltre le classiche insalate di riso, scelte particolarmente adatte alla stagione più calda.

Prima di entrare nel dettaglio di alcuni alimenti e ricette ideali per l’estate, ci sono alcune regole da tenere presente. La prima è fondamentale tutto l’anno ma a maggior ragione in estate, ed è quella di idratarsi adeguatamente, bevendo almeno un paio di litri d’acqua ogni giorno e aumentando la dose se si suda molto e se si pratica attività fisica (i prodotti che elencheremo sono naturalmente ricchi di acqua e risultano perfetti contro il caldo).

Ti consigliamo inoltre di limitare se non addirittura eliminare l’uso di sale aggiunto, perché spesso non ce ne rendiamo conto ma i cibi che acquistiamo (anche quelli naturali) ne sono già ricchi: eliminando il sale diamo una bella mano all’organismo nel ridurre la ritenzione idrica. Per contrastare il caldo inoltre, meglio evitare alcolici e fritture.

A questo punto, dopo la doverosa premessa, ti presentiamo alcune scelte culinarie particolarmente nutrienti che consentono allo stesso tempo di contrastare l’afa e rendere più sicura l’esposizione ai raggi del sole, senza risparmiare però sulla qualità e la salute, che come sappiamo arriva in primo luogo dalla tavola.

Frutta e ortaggi: 4 cibi che danno energia

  • La zucchina è un ortaggio che contiene pochissime calorie ed è composto per oltre il 95% da acqua: è una fonte particolarmente preziosa di potassio, fosforo, calcio e ferro oltre che di vitamine A e C (molecole che insieme ai carotenoidi favoriscono l’abbronzatura).
  • Il melone è un frutto particolarmente idratante e rinfrescante con un elevato potere saziante e ricco di minerali e vitamine. L’elevata concentrazione di potassio produce effetti positivi sulla circolazione e la pressione: se viene frullato risulta particolarmente gradito anche ai bambini.
  • Anche la pesca è composta d’acqua per circa il 90% del suo volume, ha proprietà rinfrescanti, disintossicanti e esplica un effetto leggermente diuretico. È ottima per sostenere la salute della pelle e degli occhi grazie alla presenza di betacarotene, un principio attivo ideale da integrare proprio nella stagione più calda.
  • Il cocomero è il frutto estivo per eccellenza e la sua polpa è ricca di antiossidanti, vitamine e sali minerali oltre che ovviamente di acqua (ben il 90%): in questo modo esplica un buon potere saziante, anche se tale effetto si esaurisce in fretta per via dell’elevatissima digeribilità!

3 veloci ricette con cibi che danno energia

  • L’insalata di riso o pasta fredda si può preparare anche con un certo anticipo ed è ottima da portare con sè al mare o per un picnic: quando prepari il riso quindi abbonda sempre con le quantità perchè in frigorifero si conserva per diversi giorni e ti consente di avere pranzo o cena praticamente…pronti! Condiscila con pomodorini e zucchine, anche aggiunti a crudo se sono biologici (le zucchine puoi spaghettarle con il classico strumento a manovella o con un pelapatate che le renderà sottilissime e leggermente croccanti), olive, mais
  • Crostini al pesto di piselli: più facile da fare che da spiegare! Frulla lo stesso peso di piselli e mandorle (ad esempio 50 grammi di uno e dell’altro), aggiungi mezzo limone spremuto, un pizzico di peperoncino, qualche foglia di menta e un filo d’olio. Quando il pesto è pronto, servilo sui crostini appena grigliati, il contrasto caldo e freddo sarà piacevolissimo al palato!
  • Per insaporire l’insalata di riso, le verdure grigliate o qualsiasi altro piatto realizza una salsa fresca e sana frullando pomodori, cipolla, mela (e un peperoncino se ti piace il piccante): puoi aggiungere un pizzico di zucchero o un dolcificante naturale equivalente (anche mezzo dattero o una punta di cucchiaio di sciroppo d’agave)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *