Home » Moda uomo » Borsa da lavoro uomo: come scegliere quella giusta

Borsa da lavoro uomo: come scegliere quella giusta

Contenuto dell'articolo

Anche la borsa è diventata protagonista del guardaroba degli uomini, soprattutto per l’aspetto pratico: tuttavia sono così numerosi i modelli in commercio che diventa difficile scegliere quello giusto quando si avvicina il momento dell’acquisto.

Per quanto riguarda la borsa da lavoro uomo, la famosa ventiquattr’ore è stata la protagonista assoluta delle tendenze passate per la sua bellezza, ma è ricordata anche per la sua scomodità. Nell’immaginario collettivo, grazie anche all’ampia filmografia legata allo spionaggio internazionale e ai loschi affari, è diventata il simbolo del tipico killer di professione! Ma la moda e lo stile cambiano continuamente così come i progressi tecnologici ed ecco allora che gli uomini di oggi utilizzano strumenti che richiedono borse anche molto diverse dal passato. Il blocco degli appunti e il manuale infatti sono stati per la maggior parte dei casi sostituiti da computer portatili, ultrabook, e-reader… ed altri apparecchi elettronici inerenti la propria attività lavorativa.

Borsa da lavoro uomo: le caratteristiche imprescindibili!

La borsa da lavoro uomo è tra gli accessori più richiesti in assoluto e uno dei regali più amati, anche in occasione di compleanni e lauree: non esiste un modello perfetto per chiunque perché la scelta dipende in primo luogo dal lavoro svolto e dalle esigenze. Oltre le classiche valigette ventiquattrore, ci sono le borse dedicate ai laptop, gli zaini, le cartelle di pelle, in tessuto tecnico, le tracolle…

Il manager opterà per una borsa elegante in pelle minimale mentre un architetto avrà bisogno di una borsa in tessuto con molte tasche e zip per conservare il proprio materiale da lavoro. Il legale preferirà invece una borsa più capiente, sicuramente robusta ma necessariamente elegante. Oltre alla inerenza alla professione, la borsa da lavoro uomo deve essere sicuramente comoda e pratica, adatta alla giornata lavorativa, quindi i requisiti fondamentali sono

  1. la praticità, data dalla presenza di tasche, sezioni interne con cerniere, forma e dimensioni proporzionate a contenere la documentazione e gli strumenti necessari
  2. la comodità, ossia una borsa ergonomica e leggera, pratica da trasportare, che non aggiunga altro peso sulle spalle o sulle dita: il fatto che una borsa sia pesante non implica una maggiore resistenza nel tempo
  3. lo stile. dato che la borsa deve in primo luogo piacere ed anche abbinarsi al vostro stile e al vostro look.

Al momento dell’acquisto è importante valutare materiali che durino a lungo facendo attenzione quindi alla fattura, alla qualità delle cuciture, alla tipologia del materiale e alla possibilità di pulirlo facilmente, trasformando l’acquisto in un duraturo investimento.

I vari modelli di borsa da lavoro uomo: dalla ventiquattrore allo zaino

Analizziamo più nel dettaglio i vari modelli:

La ventiquattr’ore è adatta al tipico uomo d’affari, squadrata e rigida, col manico e la combinazione: può essere in pelle ed ecopelle, di vari colori. Meglio optare nel dubbio per quelli più sobri come il nero, il blu, il bordeaux, il marrone in maniera che gli abbinamenti risultino più facili e all’insegna dello stile. Il nome di questa valigia è dato dal fatto che è progettata sia per portare documenti suddivisi in maniera ordinata attraverso gli scomparti ma anche per raccogliere un cambio di biancheria per un breve viaggio, coprendo l’esigenza di un uomo appunto per 24 ore. Esistono anche versioni moderne di questa storica valigia in tessuto e in tela, con pratiche imbottiture per i computer.

La borsa per computer è la più venduta in assoluto ed è realizzata con imbottiture adatte ad assicurare il portatile durante ogni spostamento e tasche esterne ed interne per inserire tutto il materiale necessario per il proprio lavoro. Può avere dei manici e una tracolla ma esistono anche quelle a zaino, per gli uomini che vanno a lavorare con la moto o la bicicletta o addirittura i più capienti trolley trasformabili, per chi deve stare via qualche giorno.

La tracolla da postino è estremamente pratica rispetto alla classica borsa con manico perché consente di avere le mani sempre libere ma bisogna fare attenzione perché una tracolla pesante è più difficile da portare, dato che il peso grava tutto sulla spalla.

La borsa dal dottore così chiamata per la silhouettes a bauletto nasce proprio per i praticanti di tale professione ed è stata poi introdotta anche nel guardaroba femminile. Si tratta in genere di una borsa squadrata medio-grande, elegante ma allo stesso tempo ingombrante. Se non siete medici, probabilmente non fa per voi.

Marsupio e borsello sono due opzioni per gli uomini più sportivi ma si tratta di soluzioni sì leggere ma con una capienza molto limitata: anche per questioni di stile e non solo pratiche, non risultano particolarmente adatte come borsa da lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *