Home » Lifestyle uomo » Sei da auto o da moto? Come prepararsi ad un lungo viaggio

Sei da auto o da moto? Come prepararsi ad un lungo viaggio

Contenuto dell'articolo

Le ferie si avvicinano e in qualsiasi periodo dell’anno abbiamo voglia di staccare la spina e allontanarci almeno per qualche giorno dalla solita routine. Sempre più spesso gli italiani scelgono di viaggiare da soli, col vantaggio di avere piena capacità decisionale su ogni aspetto della avventura. Tra i mezzi preferiti per i solitary trip troviamo ovviamente l’automobile e la motocicletta. Tu quale preferisci?

Viaggiare in auto può essere un’esperienza davvero indimenticabile, a patto di organizzare per tempo alcuni dettagli. Si tratta di una tipologia di vacanza che consente di muoversi in totale libertà e autonomia, ammirare paesaggi senza vincoli orari, con la possibilità di fermandosi nei luoghi e nei tempi che si preferiscono.

Il viaggio in auto è sicuramente all’insegna della indipendenza ma può essere anche particolarmente lungo e faticoso: ci sono alcuni accorgimenti che non vanno sottovalutati.

Organizzare un lungo viaggio in auto: documenti e pianificazione delle soste

Prima di partire è fondamentale fare visita al proprio meccanico di fiducia per un check-up completo della vettura, dalle gomme al serbatoio dell’acqua, dall’olio alla ruota di scorta. Libretto, patente e bolli devono essere in regola (attenzione alla documentazione necessaria per recarsi all’estero). Il portabagagli deve essere sgombro pronto a ospitare solo la valigia mentre nell’abitacolo possiamo preparare uno zaino per i documenti, le medicine, il caricabatterie, l’acqua e gli snack spezza-fame.

I giorni e gli orari di viaggio andrebbero calcolati con attenzione in maniera da evitare i picchi di traffico, pianificando le soste in concomitanza ai distributori di carburante più funzionali alle proprie esigenze. Ovviamente particolare attenzione andrà prestata nel caso l’auto si muova a gpl o metano.

Se a bordo ci sono due patentati, si può guidare dandosi il cambio ad ogni sosta in maniera da essere sempre pronti e attenti al volante.

Se invece viaggiate da soli bisogna fermarsi prima che sopraggiunga la stanchezza per evitare pericolosi colpi di sonno. L’autoradio sarà una compagna importante dei viaggi in solitaria: è possibile organizzare le proprie playlist e trasmetterle attraverso il telefonino o il tablet sfruttando il Bluetooth della macchina o un semplice cavo audio AUX.

Viaggiare in moto: dal check-up alle borse da viaggio

Se scegli di invece di viaggiare in moto, sicuramente hai optato per un viaggio che non teme il traffico e che può essere organizzato anche all’ultimo momento, a seconda del meteo, in qualsiasi periodo dell’anno. Anche nei giorni in cui è previsto un massiccio spostamento di veicoli, la moto sarà sempre agile abbastanza da evitare le colonne.

Si tratta di una soluzione ottimale anche per chi intenda visitare una grande città senza problema del parcheggio.

Anche in questo caso prima di partire è opportuno effettuare un controllo completo della motocicletta con una particolare attenzione ai pneumatici. L’acquisto di un paio di borse capienti può risultare estremamente funzionale al trasporto dei bagagli. Non bisogna dimenticare inoltre i documenti della moto (più quanto richiesto in eventuali destinazioni estere) e i kit di pronto intervento sia medicale sia meccanico.

In sella alla vostra moto potete decidere di evitare le autostrade e scegliere percorsi periferici che allungheranno il tragitto ma consentiranno la contemplazione di panorami unici, vantaggio esclusivo dei centauri.

Il telefonino con il GPS sarà di particolare aiuto nel caso vi siate avventurati molto lontano dal tragitto pianificato.

Prima di partire può essere utile anche individuare ristoranti e alberghi preferiti, soprattutto se si hanno alcune esigenze alimentari particolari.
Per quanto riguarda l’uniforme da motociclista, è bene controllare o rinnovare i guanti, il giubbotto e il casco, portarsi una maglia termica di sicurezza che potrà isolare il corpo del freddo nonché un impermeabile per non farsi cogliere impreparati da qualche pioggia improvvisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *