cose da sapere sull'iPhone 6

Cose da sapere prima di acquistare un iPhone 6

La Apple è un’azienda magnifica, ci convince che abbiamo bisogno dei suoi prodotti anche quando, in realtà, potremmo vivere benissimo anche senza. Se avete dai 700 ai 1000 euro circa da spendere per un cellulare, certamente state pensando di acquistare un iPhone 6. È l’oggetto del desiderio del momento, chi non lo vorrebbe? Attenzione però perché tutti i vostri risparmi potrebbero essere messi in pericolo se non fate attenzione ad alcuni aspetti poco noti che però tutti quelli che vogliono comprare un iPhone 6 dovrebbero conoscere.

1 – La Batteria: nonostante l’altissimo prezzo dello smartphone, la batteria continua ad essere un problema. Non dura tanto, dunque sappiate che se lavorate con il cellulare, vi conviene portarvi una batteria (o un altro cellulare) di ricambio. Anche se sono stati apportati dei miglioramenti importanti rispetto all’iPhone 5s, la batteria dell’iPhone 6 continua ad essere inferiore, in durata, a molti altri telefoni sul mercato come il Huawei Ascend Mate 2 4G o il Samsung Galaxy 4. Il consiglio è di spegnere il bluetooth ed il wi-fi quando non servono.

2 – Lo Schermo: la batteria non sarà un granché, ma almeno lo schermo ha la migliore risoluzione possibile. E invece no. Sicuramente l’iPhone 6 batte tutti gli iPhone precedenti, ma sul mercato è semplicemente nella media. Un modello come il Galaxy S4 o l’HTC One M8 hanno la stessa risoluzione del modello Plus alla metà del prezzo. Persino con schermi più piccoli. L’LG G3 addirittura ha una risoluzione maggiore e supera tranquillamente la prova dell’HD a 1080p.

3 – La Stabilizzazione dell’immagine: la tecnologia che sposta fisicamente il sensore di immagine per contrastare le vibrazioni della fotocamera è una novità nella gamma, ma non nel mondo dei telefonini. Il G3 della LG questa tecnologia ce l’aveva già da tempo.

4 – La Fotocamera: almeno la fotocamera sarà da Oscar, viene da chiedersi. Il conteggio dei megapixel non è tutto, alcuni sensori contano meno megapixel ma raccolgono più dati o utilizzano un’elaborazione più intelligente per elaborare la luce in entrata. Per questo motivo, anche se sulla carta la fotocamera dell’iPhone 6 è una delle migliori sul mercato, per le altre basta un buon software per avere la stessa qualità delle immagini.

5 – Le Applicazioni: almeno le applicazioni sono uno dei punti di forza. Anche se Android negli ultimi anni si è avvicinato molto all’offerta Apple, l’App Store resta ancora la fonte migliore di applicazioni libere da malware grazie alla sua politica di controllo preventivo

6 – NFC: la tecnologia NFC è quella che permette di passare il telefonino come se fosse una carta di credito per pagare. A dirla tutta non è un’invenzione di Apple, nel senso che il concetto e le prime applicazioni esistevano già prima. Solo che l’iPhone 6 permette un’applicazione migliore. Ha infatti avviato una serie di partnership con i principali circuiti di carte di credito e con tantissime catene che già oggi accettano questo tipo di pagamenti. Inoltre proprio la possibilità di evitare i malware nelle applicazioni rende le transazioni più sicure che con gli altri dispositivi.

7 – Hardware delicato: come molti video su YouTube hanno dimostrato, lo smartphone si piega facilmente e, nonostante lo schermo antigraffio, romperlo è molto semplice. Pensateci bene dunque prima di investire una cifra importante in questo cellulare che, per quanto fico sia, potrebbe rompersi molto facilmente. Va trattato come un bambino, ne siete capaci?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *