denti puliti

Il trucco per avere i denti bianchi

La prima arma di seduzione di un uomo è il sorriso. Anche se sei un bel ragazzo, se hai i denti gialli o te ne manca qualcuno, quando apri bocca perdi qualche punto. Per questo motivo è importante, se non fondamentale, mantenere sempre i denti bianchi. Ma come fare? Specialmente in questo periodo infatti, chi ha i soldi per andare ogni 6 mesi dal dentista per una pulizia? Niente paura, esistono alcuni trucchi low cost che tutti possiamo adottare per mantenere i denti bianchi e sani, ma soprattutto un sorriso smagliante.

Cosa NON fare

Prima di scoprire cosa dobbiamo fare per avere dei denti bianchi, è importante (forse ancora più importante) sapere cosa NON va fatto. Primo: non usare bicarbonato di sodio. Anche se il bicarbonato di sodio può essere utilissimo per pulire la casa, la verdura o cuocere i legumi, può essere dannoso per i denti umani. Non è detto che se toglie le macchie dal piano cottura, le tolga anche dai denti. L’utilizzo prolungato del bicarbonato di sodio corrode lo smalto e porterà i denti a diventare più scuri.

Altra cosa da NON  fare è mangiare cibi spazzatura. Evitate per esempio le salsine che macchiano i denti, ma anche le bevande colorate, come il caffè e il vino rosso, e le bevande energetiche. La loro acidità può erodere lo smalto dentale. Se proprio non ne potete fare a meno, il consiglio che dà il dr. Debra Glassman, dentista di New York, è bere dalla cannuccia.

Cosa fare per mantenere i denti bianchi

E passiamo invece alle cose da fare. Sin da bambini ci insegnano a lavarci i denti. Quello che non ci insegnano è che, di tanto in tanto, lo spazzolino va cambiato. Uno spazzolino con setole mancanti o tutto consumato è quasi equivalente a non utilizzarlo. Per questo il consiglio dei dentisti è di cambiarlo ogni 3 mesi, oppure quando le prime setole cominciano a disperdersi. Quando ci si lava i denti inoltre, ricordatevi di lavare anche la lingua. Oggi esistono degli spazzolini già dotati di pulisci-lingua, ma in ogni caso ricordate che i batteri che si accumulano sulla lingua non vanno via col semplice risciacquo, e quindi bisogna spazzolarla come per i denti. I batteri possono contribuire a produrre alitosi, ma anche alla decolorazione dei denti.

Dopo aver lavato i denti, è consigliabile risciacquarli con aceto di mele che si colloca a metà tra la semplice acqua e la pulizia professionale. A proposito di risciacquo, è molto importante farlo dopo aver mangiato dei cibi altamente acidi come per esempio le arance o i limoni perché quell’acido può corrodere i denti. Per quanto riguarda le strisce sbiancanti che sono in commercio, sulla loro efficacia non tutti i medici sono concordi. Probabilmente è meglio utilizzare i gel sbiancanti e sicuramente il filo interdentale.

Infine, tra i cibi consigliati per avere i denti bianchi, c’è il classico: frutta e verdura. Per lo più in questo caso si parla di cibi croccanti come noci, carote, mele e cavolfiori perché mantengono i denti puliti ed anzi, rimuovono le macchie superficiali e la placca.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *