curiosità sui baffi

Baffi: 8 curiosità che non sapevate

Dall’alba dei tempi molti uomini portano i baffi. Chi per una scelta estetica, chi per necessità, i baffi sono un vezzo tipico degli uomini adulti e anziani, ma negli ultimi anni, grazie ai tanti tagli che concedono anche un certo fascino introdotti dai divi di Hollywood come Johnny Depp o Orlando Bloom, stanno diventando di moda anche tra i più giovani. Nonostante si tratti di una scelta estetica millenaria, ci sono 8 curiosità che sicuramente non conoscevate che riguardano i baffi.

1 – È normale che il colore dei capelli e quello dei baffi sia diverso: i follicoli piliferi offrono diversi livelli di pigmentazione, per questo può capitare ad esempio di essere rossi di capelli ma avere i baffi neri. Inoltre le cause che fanno diventare i capelli bianchi, come lo stress, la vecchiaia o un forte spavento, non sbiancano per forza anche i baffi.

2 – I baffi crescono 0,4 millimetri al giorno: se oggi vi rasate, tra un mese avrete dei bei baffetti lunghi poco più di un centimetro. La velocità è di poco inferiore a quella dei capelli.

3 – Mediamente ogni uomo si tocca i baffi 760 volte al giorno: anche se non ve ne accorgete, il movimento involontario di passare la mano sui baffi di qualunque lunghezza viene effettuato tantissime volte nell’arco delle 24 ore. Sarà per un vezzo oppure perché la peluria sotto il naso un po’ pizzica, ma è statisticamente provato.

4 – I baffi creano equilibrio per il look: esteticamente i baffi vengono scelti molto spesso per “riequilibrare” il look. Infatti un uomo visto prima con i baffi e poi senza sembra due persone diverse. Gli stili più indicati per i baffi sono quelli con i capelli lunghi o molto folti, ma il taglio e la lunghezza devono essere scelti essenzialmente tenendo conto della grandezza del naso e della forma del viso.

5 – Una dieta sana favorisce la crescita dei baffi: come per i capelli o per il funzionamento del corpo in generale, consumare una dieta equilibrata consente di ottenere abbastanza biotina (meglio conosciuta come vitamina H), la quale evita alterazioni cutanee e fa risultare i nostri baffi più in salute. La biotina si trova in molti alimenti come le uova, frutta a guscio, banane e funghi.

6 – I prodotti 2 in 1 sono utili per i baffi: la maggior parte degli uomini lava i capelli e la barba sotto la doccia, e per farlo utilizza uno shampoo standard. Ma se lo shampoo va bene per i capelli, per i baffi no perché rischia di seccarli. Per questo è importante utilizzare i prodotti 2 in 1 (shampoo e balsamo) oppure un gel apposito se si vogliono dei bei baffoni morbidi.

7 – I baffi normalmente diventano grigi prima dei capelli: se non ci sono fattori esterni come quelli indicati al punto 1, le genetica umana porta a far diventere grigi o bianchi prima i peli del viso che quelli della testa. Di conseguenza per qualche mese o anno potreste ritrovarvi con baffi bianchi e capelli neri.

8 – Pettine e forbice funzionano meglio del rasoio: per mantenere la forma dei baffi e curarli in modo adeguato in molti usano il rasoio che si usa per la barba. Ma il rasoio non è preciso e può comportare irritazioni, specialmente in un punto delicato come quello tra naso e bocca. Per questo, per dare una forma netta ai baffi, è meglio usare pettine e forbici come se stessimo tagliando i capelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *