curiosità sui glutei

8 cose che non sapevate sui glutei

I glutei sono uno dei punti che più interessano agli uomini, ma solo quando si parla di glutei femminili. E invece questi muscoli (eh già, sono muscoli!) sono fondamentali per la vita di ognuno di noi. Non saremmo umani se non li facessimo funzionare a dovere. Sono talmente importanti nella nostra vita di tutti i giorni che li usiamo senza saperlo, ed esistono 8 cose che sicuramente non sapevate sui glutei.

1 – I glutei sono una “squadra”: già dal nome si poteva intuire, ma ne esistono tre tipi nel corpo umano: gluteo massimo (o muscolo grande gluteo), gluteo medio (o muscolo medio gluteo), e gluteo minimo (o gluteo piccolo). Il muscolo massimo è quello che vediamo, quello che crea la forma e lavora quando vi sedete, ruotate una gamba o spingete col bacino. Gli altri due aiutano il muscolo massimo nei movimenti di apertura delle gambe, rotazione della coscia o piegamento delle gambe.

2 – Usiamo costantemente i glutei: è scientificamente provato che noi tutto il giorno, anche inconsapevolmente, usiamo i muscoli dei glutei. Per esempio servono per mantenere la postura eretta quando stiamo in piedi, oppure regolano il movimento quando ci sediamo, ed in generale determinano un bilanciamento generale della postura. Per questo motivo quando i glutei sono duri, determinano buoni risultati in qualsiasi attività, come quella sportiva.

3 – I glutei sono il gruppo di muscoli più grande del corpo umano: allenarli è conseguentemente un’ottima strategia per perdere peso: fare molto movimento con i glutei significa sforzare un gruppo molto grande di muscoli, e di conseguenza fa bruciare calorie, ottimo quando si vuol perdere peso.

4 – I glutei molli rischiano di farvi infortunare: molti dolori muscolari, ma anche alle giunture e legamenti, possono capitare quando i glutei non sono in forma. La loro “assenza” nell’attività fisica (che non dev’essere necessariamente sportiva, ma anche una passeggiata) mette in pericolo tutte le altre fasce muscolari. Inoltre un sedere flaccido mette in contatto i muscoli femorali con polpacci e ginocchia, causando diversi tipi di dolori e veri e propri infortuni.

5 – Vanno allenati costantemente: i personal trainer e i fisioterapisti consigliano di allenare i glutei 2-3 volte a settimana. L’allenamento si può effettuare con qualsiasi tipo di stretching o attività fisica moderata.

6 – È possibile ingrandire il sedere: trattandosi di muscoli, così come si può aumentare la circonferenza del bicipite, così si può aumentare quella dei glutei. Ovviamente se volete aumentare la grandezza del sedere, dovete anche allenarlo molto, e per questo affidatevi ad un allenatore professionista per evitare di fare movimenti sbagliati.

7 – Ai glutei non piacciono le macchine: mentre gli esercizi come lo squat ed altri simili possono funzionare bene per allenare questo gruppo di muscoli, i macchinari che si trovano in palestra non sembrano dare risultati altrettanto soddisfacenti. Per esempio quelle che permettono, spingendo con le gambe, di sollevare dei pesi, in realtà fanno rinforzare i muscoli delle gambe, non i glutei.

8 – Si possono allenare anche lateralmente: uno degli allenamenti migliori allena le fasce esterne dei glutei, e cioè effettuare piegamenti laterali sulle ginocchia prima su un lato e poi sull’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *