sintomi celiachia

Celiachia: i sintomi che ti dicono se ne sei affetto

Da un po’ di tempo si sentono sempre più persone che si dicono affette da celiachia. La celiachia è l’intolleranza al glutine, un componente presente nella farina e, di conseguenza, in molti alimenti che consumiamo di frequente come pane, pasta e merendine. In molti casi le persone si auto-diagnosticano la celiachia, solo perché un parente o un amico ne è affetto, e magari perché un giorno non hanno digerito il pranzo. La realtà è ben diversa. In questo articolo vi indichiamo quali sono i sintomi più comuni che possono stare a significare singolarmente altre condizioni mediche spesso non gravi, ma che tutti insieme potrebbero suggerire un principio di celiachia. In questo caso vi invitiamo a visitare un medico e a non eliminare il glutine dalla vostra dieta finché non sarà un professionista a ordinarvelo.

I sintomi più comuni della celiachia

I primi e più evidenti sintomi che compaiono in caso di intolleranza al glutine sono stanchezza e mal di testa inspiegabili, cioè non legati ad altre cause come il troppo lavoro, il poco sonno, sforzi eccessivi e così via. A questi poi spesso se ne aggiungono altri come forfora, sfoghi cutanei, confusione e persino depressione, o semplicemente la sensazione di sentirsi annebbiati. Se compaiono questi sintomi non pensate subito di essere affetti da celiachia: esistono infatti 5 diverse tipologie di allergia che possono comportare gli stessi sintomi. E alcuni di essi possono non essere legati al glutine.

I sintomi da tenere d’occhio

I sintomi che però maggiormente potrebbero indicare la celiachia, e che se compaiono in numero elevato vi invitiamo a visitare un medico prima di intraprendere qualsiasi modifica alla vostra dieta, sono:

  • Problemi di digestione: tra questi indichiamo diarrea, costipazione, reflusso gastroesofageo e dolore addominale. La condizione può essere associata alla sindrome dell’intestino irritabile;
  • Forfora che non passa in nessun modo: avete provato qualsiasi terapia, dallo shampoo antiforfora alle fiale, ma la forfora non passa. La causa più comune della forfora è la dermatite seborroica, ma anche la psoriasi. Tra le possibili cause c’è però anche la celiachia;
  • Sfoghi e prurito: l’eczema o la psoriasi possono anche essere alla base di rush cutanei che prudono. Alla base ci può essere anche la dermatite erpetiforme, ma nel 25% dei casi si scopre che si tratta di celiachia;
  • Mente annebbiata: vi sentite intontiti e poco lucidi? Vi dimenticate di portare a termine compiti importanti e avete difficoltà di concentrazione? Se si escludono le altre cause come per esempio la mancanza di sonno, può esserci un qualche tipo di allergia al glutine;
  • Mal di testa: il mal di testa è causato da una miriade di problemi, ma compare anche al 56% delle persone che hanno intolleranza al glutine, dopo averlo consumato. Il 30% di queste sono affette da celiachia. L’emicrania in questi casi è molto severa fino a diventare una vera e propria disabilità;
  • Formicolio: il formicolio, o la sensazione di “addormentamento” può capitare comunemente a mani e piedi quando si assume una posizione non corretta. Ma le persone affette da celiachia hanno questa sensazione di formicolio costante. Il motivo è legato ad una neuropatia periferica che può danneggiare i nervi e comportare anche dolore di una certa entità. Secondo le statistiche il 10% dei celiaci prova sensazioni costanti di formicolio, anche se la sensazione può essere legata anche al diabete, infortuni, problemi ai reni, carenza di vitamine o altre condizioni mediche ancora;
  • Deficit di attenzione: anche se questi deficit possono comparire per altri motivi, a volte si notano anche tra i celiaci, in particolare tra i bambini;
  • Depressione, ansietà e irritabilità: stesso discorso del deficit di attenzione, ma riguarda soprattutto gli adulti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *