Piedi puzzolenti, come risolvere il problema

È un problema che riguarda la quasi totalità della popolazione maschile: non importa quanto ci prendiamo cura di noi stessi, i piedi puzzolenti possono rovinare tutto. Le cause possono essere tante: scarsa igiene, uso eccessivo di scarpe da ginnastica, ghiandole sudoripare iperattive, problemi ormonali e mille altre fonti possono causare un cattivo odore proveniente dai nostri piedi. Sicuramente avete tentato diverse soluzioni ma nessuna ha funzionato davvero. Dunque come possiamo risolvere il problema dei piedi puzzolenti? La nostra guida vi viene incontro dandovi una mano.

Prima di tutto va specificato un passaggio: non sono i piedi a puzzare, ma i batteri che ci sono sopra. I batteri producono un odore acido che poi si trasforma nella classica puzza di piedi. I batteri proliferano nei posti chiusi e umidi, e le scarpe da ginnastica sono il loro habitat ideale. Il trucco principale per combatterli è dunque cercare di tenere i piedi quanto più possibile asciutti. Le altre strategie per tentare di arginare il problema dei piedi puzzolenti sono:

Mettere i piedi a bagno in acqua salata: il sale assorbe l’umidità della pelle, riducendo così i batteri che vi possono sopravvivere sopra. Immergete i piedi in una vaschetta con dell’acqua tiepida e sciogliere un cucchiaino di sale. Tenete lì i piedi per 20 minuti una volta al giorno per 2 settimane.

Aceto: l’aceto è una salvezza per una miriade di problemi, dalle pulizie della casa a quella del nostro corpo. Sia dentro che fuori. Si può tentare la stessa strategia di prima solo che, al poso del sale, si può sciogliere nell’acqua dell’aceto. Le proporzioni in questo caso sono 1/3 di aceto e 2/3 di acqua (per esempio su 3 litri totali, un litro dev’essere di aceto e 2 di acqua). In questo caso tenere i piedi in ammollo per 30 minuti una volta al giorno per una settimana. L’aceto essicca la pelle dei piedi, dunque utilizzare questa strategia solo se quella precedente con il sale non ha funzionato.

: anche il té può essere utile per combattere la puzza di piedi. L’acido contenuto nel té infatti chiude i pori, riducendo la sudorazione. Inoltre si tratta di un antibiotico naturale, e dunque ammazza i batteri che causano la puzza. Preparatevi un té normale con due bustine di té nero in mezzo litro d’acqua e fate bollire per 15 minuti. Dopodiché versate il té in una bacinella e aggiungete mezzo litro di acqua fredda. Immergete i piedi per 30 minuti una volta al giorno per una settimana.

Scarpe e calze: non bastano queste tecniche da sole se continuate ad indossare l’abbigliamento sbagliato. Bisogna infatti eliminare le cause della sudorazione. Per esempio materiali come il nylon intrappolano l’umidità intorno ai piedi. Meglio scegliere calze di cotone che li fanno respirare. Se i vostri piedi tendono a sudare molto, è consigliabile portarsi dietro un paio di calzini di scorta per cambiarli a metà giornata. Per quanto riguarda le scarpe, non è detto che dobbiate fare a meno di quelle da ginnastica. Il consiglio è di provare a spruzzarci dentro uno spray antibatterico prima di indossarle, e spruzzarlo anche sui calzini puliti. In alternativa provate con dei prodotti in polvere come talco o amido di mais che assorbono l’umidità. Se poi le scarpe sono vecchie, è il caso di buttarle e comprarne di nuove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *