Proteine: perché è importante assumerle ed evitare le diete a basso contenuto

Da qualche tempo sedicenti salutisti hanno messo in circolazione il falso mito che le proteine facciano male alla linea. Circolano così articoli o consigli, soprattutto online ma non solo, che indicano nelle diete a basso contenuto di proteine come quelle perfette per dimagrire e restare in forma.

Persino il New York Times è caduto nella trappola e in un editoriale di qualche settimana fa ha riportato la testimonianza del dott. Dean Ornish che affermava che mangiare proteine e grassi di origine animale avrebbe accelerato il nostro percorso verso la tomba. Nonostante tutti questi falsi miti, il corpo umano per fortuna continua a funzionare come ha sempre fatto sin dall’alba dei tempi: la nostra biologia è basata sulle proteine.

La genesi del mito anti-proteine

Ma da dove provengono questi falsi miti? L’idea che la carne rossa faccia male deriva da alcuni studi fatti negli scorsi anni, come quello del 2012 pubblicato sugli Archives of Internal Medicine, che hanno trovato un numero statisticamente rilevante di persone che mangiavano carne rossa abitualmente con un tasso di morte leggermente più elevato rispetto a quelli che non la mangiavano. Andando però ad investigare meglio sul fenomeno si è scoperto che il problema non è la carne rossa, ma le carni lavorate. Per carni lavorate si intendono pancetta, salsicce e altre carni simili che porterebbero ad un incremento del 20% del rischio di morire rispetto a chi invece non le consuma.

Il problema però non sono le proteine animali ma, come detto, le carni lavorate. La maggior parte dei medici nutrizionisti infatti consigliano di sostituire la carne rossa con quella di pesce, pollo, o con latticini, frutta secca, legumi e cereali integrali. Ecco che si nota come pesce, pollo e latticini contengano le proteine animali, a dimostrazione che non sono queste il vero e proprio male.

L’importanza delle proteine

Le proteine aumentano il tasso metabolico e consentono di costruire i muscoli. Se dunque praticate attività fisica, non potete farne a meno, altrimenti il fisico prenderà i nutrienti di cui ha bisogno proprio dai muscoli stessi. Ma allora perché la carne viene demonizzata? I motivi sono molteplici. Uno è che, come detto, si consuma carne lavorata e spesso non salutare, derivante da animali nutriti con anabolizzanti o altre sostanze chimiche che non fanno bene al nostro fisico. Un altro è che la carne rossa è vista dal nostro cervello come cibo di conforto (un hamburger o un wurstel sono più appetitosi di una ciotola di cereali), e così le persone che soffrono di depressione o hanno bisogno di cibo di conforto si buttano a capofitto su questo tipo di alimentazione. O ancora, il problema può derivare dal fatto che molte persone ne consumano molta di più di quanta dovrebbero: mangiare carne rossa tutti i giorni fa male, su questo non ci sono dubbi, e di conseguenza possono verificarsi alcune patologie più o meno gravi non per il fatto che mangiano carne rossa, ma perché ne mangiano troppa.

Ad ogni modo il dottor Ornish giunge ad una conclusione importante: non basta leggere un libro di un dietologo o sottoporsi ad un paio di sedute da uno specialista per perdere peso. La dieta da sola non basta, ma bisogna anche seguire un programma di attività fisica. Senza dimenticare di mangiare proteine, vero carburante per il nostro corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *