flirtare

10 segnali che le donne lanciano quando vogliono flirtare

L’universo femminile è spesso imperscrutabile e per la maggior parte dei maschietti, a partire dai 15 anni fino ai 90, prima di riuscirne a conquistarne una c’è bisogno di fare tanta esperienza. Se volete evitare di prendere tanti 2 di picche e di sbattere la testa contro tanti pali, in questo articolo vi indichiamo 10 segnali che le donne lanciano quando vogliono flirtare, i quali dovrebbero farvi scattare nella mente una specie di “luce verde” in senso semaforico. Se, al contrario, dopo un po’ che ci state provando con una ragazza non ne vedete nemmeno uno, allora può darsi che state soltanto sprecando il vostro tempo: la luce è infatti rossa.

1 – Il principio del cheesburger: pensate a quando guardate un’altra persona addentare un bel cheesburger. Questo gesto non può far altro che scatenarvi un solo pensiero: volete un cheesburger. Lo stesso vale durante il flirt. A volte infatti la donna flirta con il vostro amico solo per invogliarvi a flirtare con lei. Sì, è un gioco perverso e spesso malefico, ma si sa che le donne sono complicate.

2 – La mossa dello squalo: se notate che una ragazza continua a passeggiare intorno alla zona dove siete voi, magari al lavoro o al locale dove vi riunite con i vostri amici, è come lo squalo che gira intorno alla preda. Probabilmente non è un caso che passa sempre di lì, ma sta passando per voi. Specialmente se fa di tutto per farvi notare che sta passando.

3 – Segnali dalla bocca: la bocca è uno degli strumenti più seducenti per una donna, e i segnali che ci sta al flirt possono essere: applicarsi spesso del gloss, passare il dito sul labbro, utilizzare la cannuccia quando invece sarebbe più comodo bere dal bicchiere. La potenza di evocazione sessuale delle labbra femminili è uno degli strumenti più potenti al mondo. E loro lo sanno.

4 – Isolamento: se in un posto affollato lei cerca di restare sola con voi, magari di allontanarsi dalla ressa, è un buon segno. Significa che vuole un po’ di intimità. Non fatevi pregare!

5 – Imitazione: per qualche strana ragione difficile da capire, quando due esseri umani si attraggono tendono ad imitare i comportamenti e i gesti dell’altro. I segnali da tenere d’occhio sono ad esempio notare se lei imita il vostro modo di tenere in mano il drink, il modo in cui siete seduti o altre forme di imitazione simili. Questi gesti richiamano inconsciamente l’attenzione ed ora che lo sapete, sapete anche perché lo fa.

6 – Capelli: come per le labbra, anche i capelli di una donna sono mezzo di seduzione. I segnali della disponibilità al flirt sono passare spesso le mani tra i capelli ravvivandoli, o passarli dietro ad un orecchio. Inconsciamente questi gesti creano un messaggio che vuol dire qualcosa come “vieni a scoprire il mistero”.

7 – Contatto: quando una donna vi tocca (a parte quando è casuale o se è per mollarvi un ceffone), questo è un grande e grosso segnale. Si tratta del più antico trucco di seduzione del mondo. I punti dove più spesso avvengono i contatti sono avambraccio, spalla e polso, ma soprattutto le mani. Quando ciò avviene, cercate di ricambiare alla prima occasione per dimostrare la vostra disponibilità, o la prossima volta lei non ci riproverà.

8 – Sguardo: proprio come alcuni uccelli sono attratti dalle cose luccicanti, anche le persone fanno fatica a distogliere lo sguardo da qualcosa (o qualcuno) che gli interessa. Se una donna vi fissa o fatica a togliervi gli occhi di dosso, è fatta. Anche se non parla con voi, ma notate che vi guarda da lontano, questo è un chiaro segnale della disponibilità al flirt.

9 – Spazio personale: per definizione lo spazio personale è lo spazio in cui non c’è nessun altro a parte se stessi. Per gli antropologi nello spazio personale, un’area che dista pochi centimetri dal proprio corpo, sono “ammesse” ad entrare solo poche persone: parenti e amici più stretti, oltre che fidanzate. Quando una ragazza “invade” il proprio spazio personale, vi sta lanciando uno dei segnali più chiari in assoluto.

10 – Primo passo: raccogliete tutte le indicazioni che vi abbiamo fornito nei primi 9 punti e considerate che se è lei a compierne una o più di una per prima, questo è probabilmente il segnale più chiaro. Quando è lei a fare il “primo passo”, siete praticamente a metà dell’opera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *