Come vestirsi quando si è bassi

Gli uomini bassi hanno imparato ormai a convivere con la statura che madre natura gli ha voluto donare, e molti prendono la vita con filosofia. Quando però si ha intenzione di fare una bella figura, magari ad un appuntamento galante, un colloquio di lavoro o una cena importante, è fondamentale vestirsi bene. Come per tutti gli uomini infatti, la prima impressione ha un certo peso, e vestirsi bene quando si è bassi può diventare più difficile rispetto ad un uomo slanciato. Per questo di seguito diamo qualche consiglio per vestirsi quando si è bassi e fare sempre un figurone.

Cose da evitare

Prima di conoscere cosa indossare, è importante sapere cosa evitare. Evitate gli oggetti grandi come orologi con il quadrante largo, cappelli vistosi, o evitate troppi oggetti che possono aumentare la sensazione di ingombro come per esempio un fazzoletto nel taschino. In questo caso meglio lasciare lo spazio disadorno.

Nella scelta degli abiti, è importante selezionare il colore. In questo caso è consigliabile il monocolore per ridurre l’ingombro visivo. Ancora di più è importante eliminare i colori contrastanti. Questo non significa che bisogna scegliere scarpe, pantaloni e maglietta o camicia tutti dello stesso identico colore, ma devono comunque essere capi all’interno di una sfera cromatica affine (per esempio tutti scuri o tutti chiari). In sostanza le diverse sfumature dello stesso colore vanno bene, ma evitate il bianco e il nero. Puntate ad utilizzare i colori più scuri verso la parte bassa del corpo e più chiari in alto. Lo sguardo parte dal basso per andare verso l’alto, e i pantaloni scuri sotto una camicia chiara creano un effetto allungamento.

Tra le fantasie, è consigliabile quella con le righe verticali che, notoriamente, allungano la figura. Di solito le strisce sono note anche per far “dimagrire” la persona, ma fanno anche occupare al corpo più spazio visivo. La soluzione migliore sono le strisce verticali fitte e non interrotte. Anche l’alternanza di strisce bianche e colorate va bene, mentre sono da evitare i quadretti che invece danno l’impressione di rimpicciolimento. Molto bene anche l’abbigliamento aderente, ovviamente se il vostro fisico lo consente. Gli uomini di solito tendono ad acquistare capi di 1-2 taglie superiori alla necessità, ma a parte il fatto che vestiti troppo larghi danno l’impressione di sciatteria, è un lusso che gli uomini bassi non possono permettersi. Anche perché una giacca troppo larga probabilmente sarà anche troppo lunga e vi darà l’impressione di un bambino nel vestito del padre.

Per quanto riguarda la cravatta, acquistate solo quelle più strette, e questo è solo uno dei dettagli a cui fare attenzione. L’obiettivo dev’essere tenere lo sguardo degli altri verso l’alto, e dunque alcune tecniche possono essere utilizzare colori sgargianti solo sulle parti superiori del corpo come il colore della cravatta o un fazzoletto da taschino colorato, indossare una spilla o utilizzare delle spalline sotto la giacca. Resistete alla tentazione di voler aggiungere qualche centimetro con un cappello, a meno che non lo portiate con una certa naturalezza o non sia proprio necessario. Per la parte bassa invece, cercate di tenere la vita dei pantaloni alta per dare alla gamba un certo slancio che invece i jeans a vita bassa non consentono, mentre non appena ce n’è l’opportunità, passate subito a t-shirt e camicie a mezze maniche.

Infine la tentazione per tutti gli uomini bassi può essere il tacco. È vero che il tacco può aiutare, ma ricordate che siete sempre uomini, quindi non esagerate. Di contro, se potete, evitate le scarpe da ginnastica che invece il tacco non ce l’hanno proprio. Anche gli inserti possono aiutare, sono tacchi interni alle scarpe che vi sollevano di qualche centimetro, ma sappiate che sono scomodi, quindi evitateli se dovete camminare tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *